Organigramma

Direzione generale della protezione civile
via Vittorio Veneto, 28 - 09123 Cagliari
linea diretta tel. 070 - 6064864 fax 070 - 6064865

direttore generale: dott. Mario Graziano Nudda

Indirizzo emailprotezionecivile@regione.sardegna.it
Indirizzo email pres.protezione.civile@pec.regione.sardegna.it

La Direzione istituita con la legge regionale n. 3 del 7 agosto 2009 esercita le seguenti funzioni:

1) predisposizione dei programmi di previsione e prevenzione dei rischi, sulla base degli indirizzi nazionali;
2) attuazione di interventi urgenti in caso di crisi determinata dal verificarsi o dall'imminenza di eventi naturali o connessi con l'attività dell'uomo che per loro natura ed estensione comportano l'intervento coordinato di più enti o amministrazioni competenti in via ordinaria, avvalendosi anche del Corpo nazionale dei vigili del fuoco;
3) indirizzi per la predisposizione dei piani provinciali di emergenza in caso di eventi naturali o connessi con l'attività dell'uomo che per loro natura ed estensione comportano l'intervento coordinato di più enti o amministrazioni competenti in via ordinaria;
4) attuazione degli interventi necessari per favorire il ritorno alle normali condizioni di vita nelle aree colpite da eventi calamitosi;
5) dichiarazione dell'esistenza di eccezionale calamità o avversità atmosferica, ivi compresa l'individuazione dei territori danneggiati e delle provvidenze previste dal fondo di solidarietà nazionale;
6) interventi per l'organizzazione e l'utilizzo del volontariato.
Coordina, inoltre, le attività di protezione civile delle strutture della Regione, delle Province, dei Comuni e delle Associazioni di volontariato.
Il Presidente svolge le proprie funzioni anche mediante delega all'Assessore della difesa dell'ambiente.


Servizio previsione rischi e dei sistemi informativi, infrastrutture e reti
direttore: Ing. Paolo Botti
linea diretta tel. 070 - 6067720 fax 070 - 6064865
Indirizzo emailprotciv.previsioneprevenzionerischi@regione.sardegna.it

Compiti
Previsione dei rischi naturali e antropici e gestione del CFD - settore idro e AIB. Emissione e diramazione dei bollettini di criticità regionale e delle allerte. Gestione e sviluppo del sistema integrato per le comunicazioni in emergenza. Attività di Information and Communication Technology, per l'intera direzione, inclusa la gestione delle reti telematiche e della rete radio regionale. Studi e ricerche nelle materie idrauliche e idrogeologiche funzionali al CFD.Studio, progettazione e esecuzione dei contratti. Rapporti con i corrispondenti uffici del DPC nazionale


Servizio pianificazione e gestione delle emergenze
direttore: Ing. Maria Antonietta Raimondo
linea diretta tel. 070 - 6064826 fax 070 - 6064865
Indirizzo email protciv.pianificazionegestioneemergenze@regione.sardegna.it

Compiti
Pianificazione regionale AIB e di protezione civile. Coordinamento e supporto della pianificazione comunale e sovracomunale. SISB - programma Sistema Integrato Salvamento Balneare. Gestione SORI e SOUP. Gestione del volontariato. Rimborsi ex DPR 194/2001.Istruttorie L.R. 28/85.Gestione operativa della colonna mobile regionale. Manutenzione mezzi operativi e attrezzature. Studi e ricerche sulla pianificazione e gestione delle emergenze. Studio, progettazione e esecuzione dei contratti. Rapporti con i corrispondenti uffici del DPC nazionale.


Servizio programmazione, affari giuridici e finanziari, comunicazione e formazione
direttore: Dott.ssa Paola Botta
linea diretta tel:070/6062473 fax: 070/6064865
Indirizzo emailprotciv.affarigenerali@regione.sardegna.it

Compiti
Gestione delle risorse umane e relazioni sindacali. Programmazione delle risorse. Bilancio e contabilità. Protocollo. URP e accesso agli atti - comunicazione interna - PERLA PA. Consegnatario beni mobili e immobili. Gestione centro servizi. Supporto giuridico e contenzioso. Procedure di gara. Ufficio contratti - ufficiale rogante. Gestione contributi Organizzazioni di volontariato. Gestione sito protezione civile. Iniziative ed eventi con enti locali, altri enti pubblici,scuole e istituzioni. Studi e progetti (nazionali e europei). Protocolli d'intesa e di collaborazione. Rappresentanza e rapporti istituzionali. Diffusione della cultura e dei documenti di protezione civile. Formazione interna, esterna verso gli stakeholders di protezione civile, di base e specialistica. E-learning, seminari e convegni. Esercitazioni, simulazioni