Pianificazione Provinciale

Criteri di massima per la pianificazione provinciale di emergenza
(Eventi calamitosi di cui all'art. 2, comma 1, lettera b, della legge 225/92)

Le Province, nelle more della riforma concernente le autonomie locali, sia per quanto stabilito in sede di legislazione regionale sia relativamente alle recentissime modifiche di cui alla legge statale 7 aprile 2014 n. 56, in ordine alla rivisitazione delle competenze e delle funzioni oggi attribuite all’Ente locale intermedio, esercitano le competenze in materia di protezione civile loro assegnate fino all'attivazione degli uffici territoriali della Direzione generale della Protezione Civile di cui alla L.R. n. 36/2013.

È una pianificazione elaborata per fronteggiare, nel territorio provinciale, gli eventi con dimensioni superiori alla risposta organizzata dal Sindaco (eventi di tipo b).
Il Piano Provinciale di emergenza si compone di:

A - Parte generale: dati di base, scenari degli eventi attesi e indicatori di evento e risposte del Sistema provinciale di protezione civile;
B - Lineamenti della pianificazione: sono gli obiettivi che le autorità territoriali devono conseguire per mantenere la direzione unitaria dei servizi di emergenza a loro delegati (coordinamento operativo provinciale; salvaguardia della popolazione; rapporti tra le Istituzioni locali e Statali per la continuità amministrativa e il supporto all'attività di emergenza; informazione alla popolazione; salvaguardia del sistema produttivo; ripristino ella viabilità e dei trasporti)
C - Modello di intervento: rappresenta il coordinamento di tutti i centri operativi (DICOMAC, CCS, COM, COC) dislocati sul territorio. Il Sistema di comando e controllo consente di poter esercitare la direzione unitaria dei servizi di emergenza a livello provinciale e si caratterizza con tre strutture operative:
• Centro Coordinamento Soccorsi (CCS);
• Sala Operativa provinciale con 14 funzioni di supporto;
• Centri Operativi Misti (COM).

Consulta i documenti:

- DPCM 3 dicembre 2008 - Indirizzi operativi per la gestione delle emergenze [file.pdf]
- DPCM 3 dicembre 2008 - Funzionamento di SISTEMA presso la Sala Situazioni Italia del    Dipartimento [file.pdf]
- L.R. n. 9/2006 artt. 69 e 70
- L.R. 36/2013

Link utili

Prefettura-UTG di Cagliari
Prefettura-UTG di Oristano
Prefettura-UTG di Nuoro
Prefettura-UTG di Sassari

Provincia di Cagliari
Provincia di Oristano
Provincia di Nuoro
Provincia di Sassari
Provincia del Medio Campidano
Provincia di Carbonia Iglesias
Provincia dell'Ogliastra
Provincia Olbia Tempio