Monografie idrometri

L'attuale consistenza della rete idrometrica fiduciaria in telemisura di protezione civile (9 idrometri, privi di scala delle portate validata, per una densità di 1 stazione ogni 2667 Km2), consente unicamente, previa individuazione di soglie speditive, un’analisi puntuale, riferita al singolo idrometro.
Sono state avviate le attività finalizzate al potenziamento della rete idrometrica fiduciaria di Protezione Civile, che prevedono inizialmente l’installazione di 18 nuove stazioni in telemisura per il rilevamento dei livelli idrometrici delle quali 12 per il monitoraggio del livello di corsi idrici e 6 per il monitoraggio del livello di invasi artificiali.
Ulteriori risorse sono già disponibili e verranno impegnate con le medesime finalità. Una volta ultimati i lavori di potenziamento ed ampliamento della rete idrometrica fiduciaria e disponibili un sufficiente numero di stazioni idrometriche e pluviometriche in tempo reale, potrà essere predisposta un’analisi di tipo semi quantitativo e, qualora disponibili anche le scale di portata delle stazioni idrometriche, potrà essere avviata la modellistica idrologica e idraulica sui bacini maggiori (superfice alla foce maggiore di 400 Km2) così come previsto dal Direttiva del PCM 27.02.2004.

Al fine di poter avviare comunque, seppur in forma ridotta, le attività di propria competenza, il CFD settore idro ha fissato, per ciascuna stazione, le soglie idrometriche speditive in numero pari a tre, S1, S2 ed S3 utilizzando, previa analisi speditiva dei dati (serie storiche dei livelli registrati dalla stazione in telemisura fiduciaria) e degli studi (piano stralcio fasce fluviali e piano rischio alluvioni) disponibili, il parametro della geometria della sezione di misura.
L’analisi di cui sopra ha condotto alla adozione, da parte del CFD Settore Idro, delle seguenti soglie ed alla loro determinazione numerica sulla base delle monografie di stazione prodotte da ARPAS in qualità di gestore della rete fiduciaria.
A) Idrometri inseriti in tronchi arginati
· Fluminimannu a Furtei
S1: la portata impegna completamente l'alveo inciso – Altezza idrometrica 2.76m
S2: la portata impegna completamente le golene – Altezza idrometrica 3.30 m
S3: il livello idrico raggiunge un metro sopra la base argine – Altezza idrometrica 3.84 m
· Fluminimannu a Decimomannu
S1: la portata impegna il 50% della golena in destra idraulica – Altezza idrometrica 1.50 m
S2: la portata impegna completamente le golene – Altezza idrometrica 2.50 m
S3: il livello idrico raggiunge un metro sopra la base argine– Altezza idrometrica 3.10 m
B) Idrometri inseriti in tratti non arginati
· Badu Crabolu a P.te Badu Crabolu
S1: la portata impegna l’alveo inciso – Altezza idrometrica 0.92 m
S2: la portata impegna il meandro in sinistra idraulica – Altezza idrometrica 1.33 m
S3: massimo livello registrato dalla stazione in telemisura durante la piena in data 01.03.2016 - Altezza idrometrica 1.80 m
· Flumineddu di Allai
S1: la portata impegna l’alveo inciso in destra idraulica – Altezza idrometrica 2.18 m
S2: la portata impegna l’alveo sino alla quota della fascia “c” del PSFF diminuita di 2.80 metri – Altezza idrometrica 3.07 m
S3: 90% del massimo livello registrato dalla stazione in telemisura sino al 31.12.2015 – Altezza idrometrica 3.78 m
· Flumini Uri a San Vito
S1: 50% altezza sponda alveo inciso in sinistra idraulica – altezza idrometrica 0.52 m;
S2: altezza sponda alveo inciso in sinistra idraulica – altezza idrometrica 0.79 m;
S3: massimo livello registrato stazione in telemisura sino al 31.12.2015 – altezza idrometrica 1.0 m
· Rio Mannu di Portotorres
S1: la portata impegna il 25% della sezione del ponte – Altezza idrometrica 1.16 m
S2: il livello idrico raggiunge una altezza inferiore di 0,8 m rispetto al livello della S3 – Altezza idrometrica 1.70 m
S3: il livello idrico raggiunge il franco di un metro e mezzo sotto l'intradosso del ponte– Altezza idrometrica 2.50 m
· Terramaistus a Gonnosfanadiga
S1: la portata impegna completamente l’alveo inciso sino alla base della gabbionata – Altezza idrometrica 0.91 m
S2: la portata impegna il 50% della sezione sino alla sommità della gabbionata – Altezza idrometrica 1.31 m
S3: la portata impegna completamente la sezione sino alla sommità della gabbionata – Altezza idrometrica 2.10 m
· Tirso a Rifornitore Tirso
S1: la portata impegna la sezione per il 15% dell’altezza della sezione riferita alla golena in destra idraulica – Altezza idrometrica 1.47 m
S2: la portata impegna la sezione per il 25% dell’altezza della sezione riferita alla golena in destra idraulica – Altezza idrometrica 2.07 m
S3: la portata impegna la sezione per il 40% dell’altezza della sezione riferita alla golena in destra idraulica – Altezza idrometrica 2.87 m
Fa eccezione rispetto all’impostazione generale sopra richiamata la stazione idrometrica di Flumendosa a Ballao, che è stata oggetto di specifiche analisi, anche supportate dalle indicazioni dell'autorità locale di Protezione Civile, nell'ambito del progetto Europeo denominato “Proterina 2”.
Per questa stazione il CFD settore Idro ha fissato le soglie idrometriche in termini di portata a cui corrisponde la determinazione numerica dell’associato livello idrometrico sulla base della monografia di stazione prodotta da ARPAS.
· Flumendosa a Ballao
S1: in corrispondenza della portata Q1 = 50 m3/s – Altezza idrometrica 1.75 m
S2: in corrispondenza della portata Q2 = 65 m3/s – Altezza idrometrica 1.89 m
S3: in corrispondenza della portata Q3 = 90 m3/s – Altezza idrometrica 2.08 m

Con D.G.R. n. 59/22 del 3.11.2016 avente per oggetto “Soglie puntuali idropluviometriche delle stazioni della rete fiduciaria e disciplina delle attività e produzione dei documenti da parte del Centro Funzionale Regionale Decentrato nella fase di monitoraggio e sorveglianza” è stata deliberata, come prima attuazione della Direttiva del PCM 27.02.2004 per la fase di Monitoraggio e Sorveglianza, l’approvazione del Documento tecnico denominato ‘Soglie puntuali idropluviometriche delle stazioni della rete fiduciaria e disciplina delle attività e produzione dei documenti da parte del Centro Funzionale Regionale Decentrato nella fase di monitoraggio e sorveglianza’ nonché la relativa modulistica e le soglie puntuali idro-pluviometriche delle stazioni della rete fiduciaria.
A completamento della documentazione relativa alle nove stazioni idrometriche inserite nella suddetta rete il Servizio Idrogeologico e Idrografico dell’ARPAS ha redatto le monografie per ogni sito di osservazione.
Ogni monografia contiene:
Il riferimento del sito, le coordinate nel sistema di riferimento geografico WGS84 e piano WGS84 UTM 32N, la zona di allerta e il bacino di riferimento secondo la suddivisione dei cosiddetti ‘grandi bacini’;
- estratti da diverse cartografie;
- massimi livelli idrometrici osservati;
- caratteristiche e tipologia di stazione;
- fotografie del sito;
- sezione trasversale alveo fluviale in corrispondenza della stazione di misura;
- foto satellitare.

In questa sezione sono consultabili le monografie relative alle seguenti stazioni:
1. Stazione teleidrometrica Flumendosa a ponte S.P. 22 (Ballao) [.pdf]
2. Stazione teleidrometrica Flumini Mannu a ponte S.S. 130 (Decimo) [.pdf]
3. Stazione teleidrometrica Flumini Mannu a ponte S.S. 547 (Furtei) [.pdf]
4. Stazione Teleidrometrica Flumineddu ad Allai [.pdf]
5. Stazione teleidrometrica Riu Badu Crabolu a ponte S.S. 292 (Pozzomaggiore) [.pdf]
6. Stazione teleidrometrica Riu Flumini Uri a San Vito [.pdf]
7. Stazione teleidrometrica Riu Mannu Di Porto Torres a Ponte Mulinu (Usini) [.pdf]
8. Stazione teleidrometrica Riu Terramaistus Su Ponte S.P. 67 (Gonnosfanadiga) [.pdf]
9. Stazione teleidrometrica Fiume Tirso Sul Ponte S.S. 129 Trasversale Sarda (Illorai) [.pdf]