Stato dell'arte

Stato dell’arte sulla pianificazione comunale di protezione civile in Sardegna

Pagina aggiornata al 18 dicembre 2017

La Legge n° 100 del 12 luglio 2012, di conversione del D.L. n° 59 del 15 maggio 2012, modifica la Legge n° 225 del 24 febbraio 1992, istitutiva del Servizio Nazionale di Protezione Civile. Al comma 3 bis dell’art. 15 della L. 225/1992, è previsto che entro 90 giorni dall’entrata in vigore della L. 100/2012, (ossia entro il 12 ottobre 2012) ciascun Comune approvi, con deliberazione consiliare, il piano di emergenza comunale, redatto secondo i criteri e le modalità riportate nelle indicazioni operative del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e delle Giunte Regionali.

I piani di emergenza comunali servono quale strumento imprescindibile a supporto dell’Autorità di Protezione Civile per fronteggiare gli eventi calamitosi al fine di attuare le misure volte alla salvaguardia della pubblica e privata incolumità.

La Regione Sardegna ha inviato al Dipartimento Nazionale di Protezione Civile l’elenco aggiornato dei Comuni che hanno predisposto e trasmesso il piano di emergenza comunale, riferito al rischio incendi boschivi e di interfaccia e al rischio idrogeologico e idraulico.

A seguito della Determinazione del Direttore generale della protezione civile n. 4 del 23.01.2015, che ha ufficializzato l'uso e l'attivazione della piattaforma web di protezione civile ZeroGis, i Comuni provvedono all'inserimento delle pianificazioni comunali di protezione civile direttamente nella suddetta piattaforma web, surrogando l'obbligo della legge 100/2012 sulla trasmissione dei piani, per cui il caricamento del piano comunale nella piattaforma equivale a formale trasmissione del documento alla Regione.
Affinché la Direzione generale della Protezione civile regionale possa fornire adeguato supporto tecnico nella redazione e nell'aggiornamento dei piani comunali di protezione civile, è indispensabile che ad ogni inserimento e/o aggiornamento di dati e/o di documenti della pianificazione comunale, i Comuni trasmettano al Servizio Pianificazione e gestione delle emergenze una comunicazione e-mail sulle modifiche apportate  al seguente indirizzo: protciv.pianificazionegestioneemergenze@regione.sardegna.it

Report pianificazione comunale [file.pdf]

Report Pianificazione comunale - CAGLIARI
Report Pianificazione comunale - NUORO
Report Pianificazione comunale - ORISTANO
Report Pianificazione comunale - SASSARI
Report Pianificazione comunale - SUD SARDEGNA

Torna su