Colonna di fumo

Prescrizioni regionali antincendi - Aggiornamento 2016

La Giunta Regionale con deliberazione n. 27/2 del 13 maggio 2016 ha approvato l’aggiornamento delle prescrizioni regionali antincendi, che contengono indicazioni e regole dettagliate per alcune categorie di attività svolte da:
allevatori, agricoltori e selvicoltori;
proprietari e gestori di strade e ferrovie;
proprietari e gestori di linee e cabine elettriche;
amministratori comunali;
proprietari e gestori di insediamenti turistico-residenziali, di campeggi, di villaggi turistico alberghieri ed alberghi, ristoranti, agriturismi, discoteche, locali di spettacolo e trattenimento.
Nel testo normativo aggiornato sono state apportate le seguenti modifiche:
- nuova formulazione dell’articolo 3, comma 3, delle Prescrizioni regionali vigenti, in quanto a partire dalla prossima campagna antincendi 2016, l'attività previsionale che viene svolta dal CFD durante il periodo in cui vige lo stato di elevato pericolo di incendio boschivo, verrà espressa non più su base territoriale provinciale, ma su 26 Zone di Allerta territoriali ritenute significativamente affini e omogenee, secondo la suddivisione del nuovo “Allegato D” del nuovo testo;
- nuova formulazione dell’articolo 16, comma 1 e 2, relativamente ai proprietari e gestori di linee e cabine elettriche, secondo la modifica e l’integrazione fatta con la D.G.R. n. 31/6 del 17.6.2015, al precedente testo aggiornato e approvato con la D.G.R. n.14/11 del 8 aprile 2015;
- nuova formulazione dell’articolo 17, secondo la modifica e l’integrazione fatta con la D.G.R. n. 8/18 del 19 febbraio 2016, relativamente alla sostituzione dell’articolo concernente “Aree militari o gravate da servitù militari”;
- nuova formulazione dell’articolo 18, con l’inserimento del comma 2, al fine di garantire un minimo di misure di sicurezza passive per le aree di parcheggio e/o sosta, che durante la stagione estiva vengono realizzate da privati ed Enti pubblici in prossimità delle spiagge, delle località balneari, delle aree destinate a sagre e fiere, etc..
- nuova formulazione dell’articolo 25, relativo al regime sanzionatorio amministrativo di cui all’articolo 10 della legge quadro sugli incendi boschivi, legge 353/2000, a seguito dell’entrata in vigore della legge regionale n. 8 del 27 aprile 2016, legge forestale della Sardegna, ai sensi dell’articolo 24 (Prescrizioni antincendio, divieti e sanzioni), che descrive le prescrizioni antincendi e i relativi divieti definendo puntualmente i criteri per l’irrogazione delle sanzioni amministrative, nel rispetto dei principi di gradualità, proporzionalità, ragionevolezza e parità di trattamento, di cui all’art. 10 della legge n. 353 del 2000.
- aggiornamento dell’articolo 28, comma 1, inerente la “Definizione di area boscata e aree limitrofe al bosco”, a seguito dell’entrata in vigore della LR n. 8 del 27 aprile 2016, secondo quando definito dall’articolo 4 “Definizioni di bosco e delle aree assimilate” (che è simile sostanzialmente a quanto stabiliva l’ex art. Art. 2 del D.Lgs. 227 del 18.05.2001).
modifica del modello “Allegato C”, specifico per le autorizzazioni rilasciate dal Corpo forestale e di vigilanza ambientale per gli abbruciamenti delle stoppie e dei residui colturali, limitatamente alle aree a seminativo sottoposte alle condizioni di Buone Condizioni Agronomiche ed Ambientali (BCAA), al fine di agevolare le attività di controllo facenti capo all’Organismo AGEA per i provvedimenti di propria competenza, relativamente all’applicazione della normativa comunitaria e nazionale in materia di Condizionalità.
Documenti correlati:

- Deliberazione della giunta Regionale n. 27/2 del 13 maggio 2016
- Deliberazione della Giunta Regionale n. 08/18 del 19 febbraio 2016
- Testo normativo [file.pdf]
- "Allegato B" - Fac Simile di richiesta di autorizzazione per manifestazione pirotecnica - editabile
- "Allegato C" - Fac Simile di richiesta di autorizzazione di abbruciamento - editabile
- "Allegato D" - Zone di Allerta per il rischio incendi

Torna su