Campi scuola

Campi scuola "Anch'io sono la protezione civile" edizione 2017

Anche quest'anno oltre 200 ragazze e ragazzi tra gli 11 ed i 15 anni si sono confrontati con il sistema di protezione civile, grazie ai campi scuola del progetto “Anch’io sono la Protezione Civile” promosso e finanziato dal Dipartimento Nazionale della protezione civile con il supporto della Direzione generale della protezione civile della Regione Sardegna.
I campi si sono svolti nei mesi di luglio, agosto e settembre in diverse località della Sardegna, grazie alla preziosa collaborazione delle Associazioni di Volontariato, durante i quali i ragazzi hanno svolto attività sia didattiche che operative sui principali rischi presenti nel nostro territorio.
In questa ultima edizione 2017, i 5 campi sono stati realizzati dal Dipartimento della Protezione Civile in collaborazione con la Protezione Civile della Regione Sardegna e con le Organizzazioni nazionali e locali di Volontariato e con il supporto di numerose componenti e strutture operative del Servizio Nazionale.
L'iniziativa ha avuto inizio il 2 luglio a Sinnai (loc.Solanas) con il campo scuola gestito dall'Organizzazione di volontariato Sub Sinnai, per concludersi il giorno 3 settembre con il campo scuola di Gavoi (loc. S'Itria) gestito dalla locale Organizzazione di volontariato della Procv Arci.
Gli altri campi scuola si sono svolti ad Assemini (2 edizioni per conto delle associazioni Prociv Arci e ProCiv Augustus) e ad Oliena, campo scuola gestito dal Coordinamento Anpas Sardegna.
La finalità del progetto è quella di diffondere sempre più la cultura di protezione civile tra le nuove generazioni rendendo i ragazzi consapevoli del ruolo attivo che ogni cittadino può svolgere nella tutela dell’ambiente, del territorio e della collettività. Tra gli obiettivi formativi di “Anch’io sono la protezione civile”: incentivare la tutela del patrimonio boschivo e naturalistico; contribuire alla prevenzione dei rischi naturali; favorire la conoscenza dei compiti del Servizio Nazionale di protezione civile; sensibilizzare anche i più giovani rispetto all’importanza dei piani di emergenza comunali.
L’iniziativa, giunta alla sua decima edizione, ha consentito ai giovani partecipanti di confrontarsi quotidianamente con gli attori del sistema nazionale della protezione civile, a partire dalla componente istituzionale rappresentata dal Dipartimento nazionale, dalla Regione e dalle amministrazioni locali, per finire con i rappresentanti della componente operativa rappresentata dai Vigili del Fuoco, dal Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale, dalle Forze di Polizia e soprattutto dalle Organizzazioni di volontariato, vero motore e simbolo del sistema.
I campi scuola rientrano, da oramai 10 anni, nel piano strategico di sviluppo della Protezione Civile nazionale e regionale ed, in particolare, in quello della formazione e comunicazione, finalizzata ad accrescere la consapevolezza, non solo nelle istituzioni, ma anche nelle comunità e in ogni singolo cittadino, dell'importante ruolo che rivestono tutte le attività non strutturali di prevenzione dei rischi.