CFD

Revisione zone di vigilanza metereologica

Con Deliberazione n. 51/40 del 17.11.2017, la Giunta regionale della Regione Sardegna ha approvato la Revisione zone di vigilanza meteorologica e disposizioni varie inerenti l’attività e i documenti prodotti dal Centro Funzionale Decentrato di protezione civile.

La DGR n. 51/40 del 17.11.2017 fornisce alcuni aggiornamenti importanti riguardanti attività e documenti prodotti dal CFD sia nella fase di previsione sia in quella di monitoraggio e sorveglianza.
La documentazione è articolata in cinque allegati:
All. 51/40 Allegato 1 - Bollettino di vigilanza meteorologica
All. 51-40 Allegato 2 - Guida alla consultazione del bollettino di vigilanza meteo
All. 51-40 Allegato 3 - Bollettino di criticità regionale
All. 51-40 Allegato 4 - Soglie idrometriche di quattro stazioni
All. 51-40 Allegato 5 - Allerta gialla
Il Centro Funzionale Centrale, a seguito dell’aggiornamento delle zone di vigilanza meteorologica nazionale, ha suddiviso la Sardegna in 5 zone di vigilanza meteorologica individuate dai numeri 60, 61, 62, 63 e 64, aggiungendo, quindi, una zona rispetto alle 4 individuate nel D.P.G.R. 156/2014 e nel Manuale operativo delle allerte con i numeri 42, 43, 44 e 45. L’ARPAS, per il tramite del competente Dipartimento meteoclimatico, ha provveduto a recepire la nuova suddivisione nazionale aggiornando il Bollettino di vigilanza meteorologica BVM (secondo il modello di cui all’Allegato 1) e redigendo la guida alla consultazione
del BVM (Allegato 2).
L’Allegato 3 “Bollettino di criticità regionale” fornisce il modello del nuovo bollettino di criticità regionale (BCR) che sarà utilizzato, a partire dal 15 dicembre 2017, dal CFD della Regione Sardegna, in sostituzione di quello approvato con Delib.G.R. n. 26/12 del 11.5.2016. Il nuovo BCR contiene sia la valutazione degli effetti al suolo per rischio idrogeologico e idraulico sia, sinteticamente, le valutazioni meteorologiche con riferimento alla vigenza degli Avvisi di condizioni meteorologiche avverse per i seguenti fenomeni: vento/mareggiate, piogge/temporali, nebbia, neve/ghiaccio, onda di calore/alte temperature.
Nell’Allegato 4 “Soglie idrometriche di quattro stazioni”, che integra l’allegato 5 alla Delib.G.R. n. 59/22 del 3.11.2016, sono riportate le soglie idrometriche delle stazioni idrometriche facenti parte della rete idro-meteo-pluviometrica fiduciaria della Regione Sardegna denominati Bartara, Su Mangano e Onifai nel bacino del Cedrino, e Isca Rena nel bacino del Flumendosa.
Infine, l’allegato 5 “Allerta gialla” fornisce indicazioni relativamente alle attività di monitoraggio e sorveglianza del CFD in vigenza di un codice giallo e i documenti che saranno emessi in vigenza del relativo avviso di Criticità Ordinaria. Ferma restando l’operatività in modalità H9, il CFD durante la propria attività in vigenza di criticità ordinaria, emetterà gli stessi documenti attualmente previsti dalla DGR 59/22 del 3.11.2016 in vigenza di criticità moderata o elevata, secondo la tempistica e le modalità tecniche riportate nell’allegato 5, elaborato dalla Direzione generale della Protezione civile e dalla Direzione generale dell’ARPAS, ciascuna per quanto di competenza

La Deliberazione e gli Allegati, che ne sono parte integrante e sostanziale, entreranno in vigore il 15 dicembre 2017.