Evoluzione tecnologica

Evoluzione tecnologica del sistema

Lo standard DMR è stato implementato al fine di definire specifiche standardizzate, comunemente ed apertamente condivise, per la realizzazione di sistemi e reti radio digitali meno complessi ed a minori costi.
Grazie agli indubbi vantaggi offerti da tale tecnologia, nuove reti radio digitali DMR in gamma VHF e UHF stanno rapidamente sostituendo le precedenti reti radio analogiche.
In sintesi, questi sono i principali vantaggi offerti dall’utilizzo di reti radio DMR:

Doppio canale di comunicazione. Tramite un processo di suddivisione dei pacchetti di informazioni digitali, chiamato Two-slot Time Division Multiple Access, DMR consente di gestire due slot di comunicazione utilizzando una sola frequenza. Al costo di una singola licenza si può quindi disporre di due canali di comunicazione.

Migrazione progressiva da analogico a digitale. Una rete DMR è in grado di operare automaticamente in dual mode: analogico o digitale. In tal modo la migrazione da una rete analogica ad una rete digitale DMR non obbliga alla sostituzione dell’intero parco ricetrasmittenti, in quanto i vecchi apparti analogici potranno essere riconosciuti ed operare, in modalità analogica, sulla nuova rete, salvaguardando gli investimenti sostenuti

Aumento della capacità di gestione e controllo. Una rete digitale DMR gestisce sia traffico voce che dati ed è geolocalizzata. E’ quindi possibile avere pieno controllo gestionale da remoto dello status degli apparati, con la possibilità di riconfigurazione da remoto. I sistemi DMR sono IP nativi ampliandone cosi enormemente le potenzialità di utilizzo configurando la rete radio alla stregua di una rete ethernet classica, ne deriva: costi contenuti, semplicità ed efficienza.

Attualmente la rete radio regionale è una rete analogica mentre la rete della Protezione civile lavorerà con la tecnologia DMR.
L'intervento, in ottica di evoluzione tecnologica della rete, prevede la migrazione di tutti i siti di diffusione del CFVA verso il DMR e dunque la graduale sostituzione degli apparati di diffusione del CFVA, attualmente in tecnologia analogica, con apparati digitali DMR.

Torna su