Tavolo Tecnico istituito con la DGR 33/31 del 10.06.2016

Il Tavolo Tecnico regionale svolge i necessari approfondimenti tecnici e di studio finalizzati agli adempimenti previsti dalla Direttiva P.C.M. 8.7.2014 in capo alla “Autorità idraulica a valle”, con il concorso degli enti locali territorialmente interessati a norma della L.R. n. 9/2006, avvalendosi, nel caso, di appositi accordi di collaborazione tra pubbliche Amministrazioni.
Il tavolo è coordinato dall’Assessorato dei Lavori Pubblici e costituito dalle Direzioni generali dei Lavori Pubblici, dell’Agenzia del Distretto Idrografico e della Protezione Civile.

I compiti del tavolo tecnico sono:

1) la validazione, con il supporto del “Centro funzionale decentrato" della Direzione generale
della Protezione civile, della massima portata QAmax, determinata dal Gestore della diga, transitabile in alveo a valle dello sbarramento contenuta nella fascia di pertinenza fluviale;
2) la definizione della portata di attenzione Qmin;
3) la definizione delle soglie incrementali ΔQ funzionali agli ulteriori obblighi di comunicazione del Gestore;

Con la Delibera N. 33/31 del 10/06/2016, la Giunta regionale, ha evidenziato la necessità dell’approvazione del Documento di Protezione Civile, previsto nella Direttiva P.C.M. 8 Luglio 2014, per le c.d. “grandi dighe" ricadenti nella fascia di priorità 1 (13 dighe).

La Direzione Generale dell'Assessorato dei Lavori Pubblici ha firmato un Accordo di collaborazione nel novembre 2016 con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura (DICAAR) dell’Università degli Studi di Cagliari, che ha fornito supporto tecnico specialistico per l’individuazione delle fasi di allerta a salvaguardia delle popolazioni e dei territori interessati da eventi idrologici a valle delle grandi dighe di prima fascia, secondo le indicazioni della Direttiva P.C.M. 8 Luglio 2014.
L’attività è conclusa, e i valori dei parametri di portata per le n. 13 dighe di prima fascia sono consultabili nella presente TABELLA.

Successivamente, nel maggio 2019, è stato firmato un nuovo Accordo di Collaborazione tecnico-scientifica tra la DGLLPP - Servizio opere idriche ed idrogeologiche (SOI) e il DICAAR per l’implementazione della medesima attività di supporto tecnico specialistico per l’individuazione delle fasi di allerta a salvaguardia delle popolazioni e dei territori interessati da eventi idrologici a valle delle grandi dighe, secondo le indicazioni della Direttiva P.C.M. 8 Luglio 2014, con specifico riferimento alle dighe di 2° Fascia (40 dighe).
L’attività è in corso.

Torna su