Giornate formative 2022

Concluse le giornate di formazione per i volontari comunicatori della Campagna Nazionale Io Non Rischio

Si sono appena concluse le giornate di formazione dei volontari comunicatori che saranno in piazza i prossimi 15 e 16 ottobre, per la Campagna Nazionale Io Non Rischio. Ieri a Monserrato (Cagliari), per le Odv del territorio delle ex province di Cagliari, Medio Campidano, Carbonia Iglesias, e oggi a Sassari per le organizzazioni del territorio delle ex province di Olbia-Tempio, e delle province di Sassari e Nuoro, per un totale di circa cento partecipanti, divisi tra le due città.

Il Direttore del Servizio Prevenzione e Rischi, Federico Ferrarese Ceruti, ha portato i saluti del Direttore Generale Antonio Pasquale Belloi e ha spiegato, insieme ai colleghi della Direzione Generale, le attività del Centro Funzionale Decentrato e il sistema di allertamento.

Il Direttore del Servizio Volontariato, Logistica e Telecomunicazioni Aldo Derudas, ha evidenziato l’importanza dei volontari in tutto il Sistema di Protezione Civile e della sensibilizzazione alle buone pratiche in caso di eventi estremi, ormai sempre più frequenti e oggi purtroppo di triste attualità, considerando gli accadimenti delle ultime ore nelle Marche.

Entrambe le giornate, si sono aperte con la presentazione della Campagna Nazionale illustrata dal rappresentante della Direzione Generale, quale componente nella struttura organizzata dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile per la Campagna Io Non Rischio. I lavori sono stati poi suddivisi in altri due moduli, entrambi interamente condotti dal team dei volontari formatori, che svolgono un lavoro insostituibile per la Campagna, uno dedicato al rischio e uno dedicato alla comunicazione.

Durante il primo modulo, la formazione è stata incentrata sulla memoria storica e sulla pianificazione di protezione civile, per poi di procedere ad argomenti specifici come alluvione, terremoto e maremoto, con la presentazione del materiale che i che i volontari comunicatori porteranno nei riconoscibili gazebo gialli.

L’ultimo modulo è stato quello specifico sulla comunicazione, durante il quale i volontari hanno appreso le tecniche comunicazione di piazza, utilizzando i materiali INR e partecipando alle attività di simulazione. Obiettivo comune delle due giornate è stato quello di arrivare il più preparati possibile all’appuntamento del 15 e 16, che chiuderà gli eventi della Settimana Nazionale della protezione civile prevista dal 10 al 16 ottobre.



Io non rischio è una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile. Ma ancora prima di questo è anche un proposito, un’esortazione che va presa alla lettera, perché solo attraverso la conoscenza, la consapevolezza e le buone pratiche è possibile dire, appunto: “io non rischio”.

Torna su