Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AMBIENTALE DELLA SARDEGNA

Natura e biodiversità

Bitti, parco naturalistico di TepiloraWorkshop Biodiversità in Sardegna
Il 21 giugno 2013 si terrà, presso Centro Polivalente "Is Minadoris", Via Torino a Seui, il Workshop "Dieci anni di Conservazione e gestione della diversità vegetale in Sardegna: risultati e prospettive".Nel Workshop saranno presentati i risultati raggiunti sulle strategie di conservazione in situ ed ex situ per le specie endemiche minacciate della flora sarda, il rapporto sullo stato di conoscenza della biodiversità e le linee programmatiche per l’istituzione del Parco Montarbu-Riu de Nuxi. Il Workshop rappresenta un ulteriore momento di riflessione sulle attività svolte dall’ormai consolidato rapporto di collaborazione tra il Servizio Tutela della Natura e il CCB.
Bitti, parco naturalistico di TepiloraWorkshop “Dieci anni di conservazione e gestione della diversità vegetale in Sardegna: risultati e prospettive” . Seui, 21/06/2013
Nel Workshop saranno presentati i risultati raggiunti sulle strategie di conservazione in situ ed ex situ per le specie endemiche minacciate della flora sarda, il rapporto sullo stato di conoscenza della biodiversità e le linee programmatiche per l’istituzione del Parco Montarbu-Riu de Nuxi.
Santuario dei cetacei“Pelagos - Santuario per i mammiferi marini”: Sottoscrizione Carta di Partenariato 15 maggio, Castelsardo
Mercoledì 15 maggio si terrà presso la Sala convegni del “Castello dei Doria” a Castelsardo la cerimonia di sottoscrizione della Carta di Partenariato da parte dei Comuni di Arzachena, Castelsardo, La Maddalena, Palau, Porto Torres, Santa Teresa di Gallura, Sorso e Valledoria, e la consegna della Bandiera del Santuario Pelagos ai Comuni rivieraschi che hanno aderito alla Carta condividendo gli obiettivi del Pelagos.
Scrofa di cinghiale con piccoli - Sus scrofa meridionalisRiduzione degli incidenti stradali che coinvolgono la fauna selvatica
Come noto la natura incontaminata e la presenza di animali selvatici costituiscono uno dei biglietti da visita del territorio della Sardegna, il primo degli elementi del nostro paesaggio che sono osservati dai visitatori e sono apprezzati dai sardi. Al fine di garantire la mobilità dei sardi e dei turisti è però necessario garantire anche strade più sicure adottando una serie di misure idonee a ridurre e prevenire gli incidenti stradali che coinvolgono la fauna selvatica.
RIn teccuAvvio del procedimento per l'istituzione di un'Area di Rilevante Interesse Naturalistico
Il Servizio Tutela della Natura, della Direzione Generale della Difesa dell’Ambiente, ha pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione l’avviso riguardo l’avvio del procedimento per l’istituzione, ai sensi dell'art. 4 della L.R. 31/89, dell’Area di Rilevante Interesse Naturalistico e Ambientale, nell’ambito costiero dell’altopiano di Teccu nel Comune di Barisardo.
3 pernici sardeAdempimenti nuovo foglio venatorio 2012 - 2013
L’Assessore della Difesa dell’Ambiente rappresenta che è stato emanato il Decreto n. 12 del 20.02.2013, relativamente alle modalità di riconsegna del nuovo foglio venatorio 2012/2013. Tra le principali novità si sottolinea l’obbligo per i cacciatori residenti in Sardegna di consegnare il foglio venatorio “cartaceo” presso i Comuni di residenza entro l’11 marzo 2013 e la raccomandazione di consegnare anche il file excel su base volontaria. La mancata consegna non sarà sanzionata.
Squalo ElefanteOperazione Squalo Elefante”: la Regione risponde all’appello di MedShark
Il Servizio Tutela della Natura dell'Assessorato della difesa dell'ambiente promuove la diffusione della conoscenza dello squalo più grande del Mediterraneo, lo squalo elefante (Cetorhinus maximus) e, per sensibilizzare sui rischi che questo selaceo corre, risponde all’appello di MedSharks, associazione impegnata da oltre dieci anni nello studio degli squali del Mediterraneo, che dal 2005 con l’”Operazione Squalo Elefante” raccoglie segnalazioni di avvistamenti e catture di questi squali migratori, ora anche con il coinvolgimento sul campo delle Aree Marine protette della Sardegna.
Tutela della fauna e attività venatoriaAggiornamento della Carta delle Vocazioni Faunistiche della Sardegna
Il Servizio Tutela della Natura dell’Assessorato della Difesa dell’Ambiente, in ossequio all’art. 19 della Legge Regionale 23/98 “Norme per la protezione della fauna selvatica e l’esercizio della caccia in Sardegna”, ha predisposto gli aggiornamenti della Carta delle Vocazioni Faunistiche (approvata con Delibera di Giunta Regionale n. 42/15 del 4/10/2006), recentemente presentati in occasione di un seminario tenutosi lo scorso 14 novembre 2012 a Cagliari.
Lamyropsis microcephala (G. Bacchetta)Protocollo d’intesa per la tutela del patrimonio vegetale di importanza comunitaria ed endemica della Sardegna e per la costituzione di microvivai
Il protocollo siglato tra il Servizio Tutela della natura, l’Ente Foreste della Sardegna e il Centro per la Conservazione della Biodiversità dell’Università di Cagliari è finalizzato alla conservazione della flora autoctona della Sardegna in pericolo di estinzione, della Gentiana lutea L. e alla costituzione di una rete di micro vivai sperimentali in attuazione della Strategia Nazionale per la Biodiversità.
Manuale I Centri di Recupero di Fauna Selvatica ferita in Sardegna.
Ogni anno in Sardegna vengono recuperati molti esemplari di fauna selvatica ferita o in difficoltà. Il manuale: “…Ti aiuto Io” elaborato dalla Provincia di Carbonia Iglesias e dal CFVA stimola la sensibilità sviluppatisi nei confronti della tutela dell’ambiente e della fauna selvatica.
41-50 di 211