Logo Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA DELLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE

#Emergenza2018 QuattroAnniDopo: Parte Terza

Strada Assemini Sestu
In questa terza parte della rubrica, dopo aver ripercorso cause e conseguenze dell'alluvione del 10 e 11 ottobre 2018 e aver delineato il quadro generale delle risorse stanziate, ci focalizzeremo sullo stato dell'arte relativo agli interventi finanziati con i fondi concessi alla Regione Sardegna.

Come già detto, oltre a definire riferimenti e attività da attuare per fronteggiare l’emergenza in corso, l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n.558 del 15 novembre 2018 provvede a nominare un Commissario delegato per ogni regione colpita dagli eventi alluvionali che, per la Regione Sardegna, è il Direttore Generale della Protezione Civile Regionale.

Per l’attuazione dei vari interventi relativi all’emergenza, il Commissario delegato può nominare dei soggetti attuatori, che agiscono sulla base di specifiche direttive.

Quali sono compiti e poteri del Commissario delegato?
Quali sono le procedure per ricevere i finanziamenti necessari ad avviare gli interventi? Vai all’approfondimento e scopri di più

RIEPILOGO FONDI E STATO DI AVANZAMENTO DEGLI INTERVENTI

Galleria fotografica
  • Risorse RAS - Emergenza 2018
  • Stato di avanzamento interventi emergenza 2018_Aggiornamento agosto 2022


Come dettagliato nella tabella, già pubblicata anche nella seconda parte della rubrica:
- il Fondo per le Emergenze Nazionali (FEN) ha finanziato gli interventi urgenti e le misure di immediato sostegno, per un totale di circa 7 milioni di euro
- il Piano Proteggitalia ha finanziato, per un totale di oltre 100 milioni di euro, gli investimenti finalizzati alla realizzazione di interventi strutturali e la riduzione del rischio residuo, così come per il ripristino di strutture e infrastrutture e di attività, beni culturali e paesaggistici
- con il contributo di circa 10 milioni di euro a valere sul Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea è stato invece possibile finanziare una serie di interventi ulteriori, sempre riconducibili all’evento del 10 e 11 ottobre 2018 ma risultanti ancora non finanziati dai precedenti fondi.

Questi fondi hanno permesso di finanziare un totale di 288 interventi tramite 57 soggetti attuatori, individuati dal Commissario Delegato ex OCDPC 558/2018 tra:
- Comuni, province e città metropolitana di Cagliari
- Società per azioni come ANAS e ABBANOA S.p.a.
- Aziende sanitarie come l’ATS Sardegna
- Uffici periferici dei Ministeri, come la Soprintendenza Archeologica, belle arti e paesaggio di Cagliari

I soggetti attuatori hanno provveduto o stanno provvedendo a effettuare i dovuti interventi necessari al definitivo superamento dell’emergenza e a presentare, in seguito, la necessaria documentazione finalizzata a ottenere i rimborsi erogati dalla Direzione Generale della Protezione Civile Regionale.

Di seguito un quadro dell’avanzamento degli interventi secondo l’ultima relazione presentata al Dipartimento ad agosto 2022.



Approfondimento - Nelle puntate precedenti...
Parte Prima - L'allerta, le primissime fasi dell'emergenza, le conseguenze
Parte Seconda - L'intervento della Protezione Civile regionale e la conta dei danni