Logo Regione Autonoma della Sardegna
FORESTE E PARCHI DELLA SARDEGNA
sardegnaforeste  ›  come fare per...  ›  per gli enti pubblici  ›  partecipare al bando per "un milione di alberi" (2016-2018):...
Partecipare al Bando per "un milione di Alberi" (2016-2018): risposta alle domande frequenti
Bultei
Ultimo aggiornamento: 29/11/2016

Una raccolta di F.A.Q. con le risposte ai quesiti raccolti dalle numerose richieste di chiarimenti pervenute alla Direzione Generale dell'Ente Foreste.
Domanda n.1: nella modulistica si parla di "REFERENTE TECNICO PROGETTO" e si chiede di specificarne nome e ruolo. A chi si riferisce?
Risposta: Va indicato il nominativo e possibilmente i contatti del docente di riferimento per l'istituto, incaricato di seguire il programma. Si indichi quindi il docente che seguirà e coordinerà gli interventi nel plesso e/o nell'istituto. Nonostante l'indicazione, forse fuorviante, la dicitura "referente tecnico" non è da intendersi come la persona che od il tecnico comunale che interagirà con il personale dell'Ente Foreste. Tuttavia è consigliabile, preventivamente ed a cura della Scuola, informare il Comune, specie se la superficie di intervento prevista o ipotizzata è significativa, onde escludere altri progetti (es: realizzazione di aree giochi attrezzate) dove richiede la messa a dimora delle piante.
_______________
Domanda n.2: nel caso di ISTITUTO COMPRENSIVO o istituzione scolastica con più plessi, ove si richiedano interventi per più di un plesso, si dovranno già indicare durante la compilazione tutti i RIFERIMENTI E REFERENTI ?
Risposta: Si, è opportuno indicare, utilizzando gli spazi a disposizione, il maggior numero di informazioni disponibili. Nello specifico, indicare (elencare i plessi) ed i referenti. Specificare inoltre - se già disponibile anche sommariamente, l'area interessata (in metri quadrati o ettari) oppure la dimensione lineare se si intende realizzare/mettere a dimora una siepe (ad esempio lungo un percorso di accesso o lungo il muro perimetrale)
_______________
Domanda n.3: un istituto scolastico che richiede attività PER MOLTEPLICI PLESSI SCOLASTICI, può inserirli tutti nello stesso modulo o deve duplicare (un modulo per plesso? un modulo per ciascun ordine scolastico?)
Risposta: Va bene (ed è consigliabile) utilizzare un unico modulo, ove tuttavia si dovranno specificare tutti i luoghi di consegna (indirizzi dei plessi dove dovrà avvenire la consegna delle piantine a cura del personale dell'Ente Foreste - ora Agenzia Forestas).
_______________
Domanda n.4: con quale LIVELLO DI DETTAGLIO E PRECISIONE occorre specificare le attività collaterali di Educazione Ambientale, se richieste?
Risposta: non è necessario scendere nel dettaglio: sarà sufficiente indicare luogo e tipologia (età) di scolari e - se già presenti elementi utili per la coerenza con la didattica della/delle classi. Potrà essere utile per i docenti, farsi un'idea leggendo il catalogo dell'offerta formativa Ente Foreste Sardegna (educazione ambientale). Si consiglia anche, per una migliore conoscenza delle attività svolte in questo settore dall'Ente Foreste, consultare le varie sotto-sezioni (notizie, materiali, progetti...) dedicata all'Educazione Ambientale, ovvero collegarsi alla pagina Facebook ufficiale
_______________
Domanda n.5: un’associazione ONLUS, che opera in ambito ambientale, chiede di poter aderire al programma usufruendo delle piante da donare agli studenti al termine di corsi di sensibilizzazione ambientale, dalla stessa effettuati in collaborazione con le scuole;
Risposta: Premesso che il programma "un milione di alberi" serve soprattutto per mettere a dimora le piante, è necessario - anche in queso caso - che sia la scuola a richiedere le piante da distribuire ai bambini, con la contestuale presenza del personale dell'Ente Foreste.
_______________
Domanda n.6: un Ente pubblico (comune, scuola, ospedale, penitenziario etc...) può REPLICARE LA MANIFESTAZIONE d’interesse al programma per ciascun anno di durata dello stesso, anche al fine di una migliore organizzazione e riuscita dell’iniziativa?
Risposta: Si, è possibile replicare la richiesta per ogni annualità, non ci sono limiti da questo punto di vista.
_______________
Domanda n.7: un Ente pubblico (comune, scuola, ospedale, penitenziario etc...) può RITIRARE gradualmente LE PIANTE CONCESSE, calibrando i prelievi con la reale possibilità di messa a dimora?
Risposta: Si, è consentito anche il ritiro parziale delle piantine richieste, compatibilmente con impegni e orari del vivaio forestale (dunque specificandolo esplicitamente e concordandolo preventivamente).
_______________
Domanda n.8: Nel MODULO A-1 (SCUOLE) è richiesto di individuare superficie, numero piante e numero piante da consegnare agli alunni. Come possiamo compilarlo se non sappiamo determinare con precisione questi dati?
Risposta: Non è richiesta la "massima precisione" ma almeno una ragionevole stima della superficie interessata; è poi consigliato indicare con precisione il numero di piante da consegnare agli alunni (ad esempio riportando il numero degli alunni se si ipotizza una attività che interessi tutta le scolaresche dell'istituto oppure indicando solo il totale degli alunni delle scolaresche che saranno coinvolte, oppure ancora prevedendo che siano solo gli alunni di una certa fascia di età a portare a casa una piantina da mettere a dimora nella propria abitazione). Per quanto poi attiene al numero di piante da mettere a dimora, a chi compila la domanda è richiesto di indicare una pianta per ogni bambino solo se lo spazio scolastico individuato è compatibile; ad esempio: in una scuola con 100 alunni ma con un cortile di pochi metri quadri, non sarà ipotizzabile far mettere a dimora una pianta da ogni bambino, ed è quindi utile indicare che le piante da mettere a dimora saranno, al massimo, una decina. Tutte queste informazioni, ad ogni modo, saranno vagliate ed aggiornate a seguito del sopralluogo a cura del personale dell'Agenzia Forestas.
_______________
Domanda n.9: Nella INTESTAZIONE dei moduli da compilare è riportato "Ente Foreste della Sardegna". Si può comunque utilizzare oppure c'è un errore? Dove trovo la MODULISTICA AGGIORNATA per l'agenzia Forestas?
Risposta: Si, è consentito utilizzare il modulo della domanda recante la dicitura "Ente Foreste", sebbene la Legge Regionale 8/2016 abbia ormai trasformato in "Agenzia Regionale Forestas" la denominazione del vecchio ente strumentale che è sempre il soggetto attuatore del programma "un milione di alberi". Le adesioni inviate utilizzando questa modulistica restano valide. Sulla pagina web del programma, nel tempo, la modulistica verrà aggiornata riportando le nuove denominazioni e l'intestazione del doc verrà progressivamente sostituita, ma non è una componente rilevante della procedura che serve esclusivamente a raccogliere e mettere in coda le richieste su scala regionale.
_______________
Domanda n.10: Quale TEMPISTICA ci si deve attendere prima di avere un riscontro? Come possiamo sapere indicativamente in quale data si terranno i sopralluoghi e l'intervento ?
Risposta: La tempistica dipende dal numero di domande pervenute ai vari uffici territoriali dell'Agenzia Forestas. Si può comunque contattare per le vie brevi, attraverso gli uffici per le relazioni con il pubblico o contattando direttamente i referenti del programma, per avere un riscontro informale. Alla fine del mese di novembre 2016 si è riscontrata un coda di richieste abbastanza lunga per la zona di Cagliari (si stanno realizzando le attività relative a richieste pervenute nel mese di aprile 2016) mentre è assai breve, viceversa, per le poche richieste sin qui pervenute, la tempistica rilevata per la zona dell'Ogliastra.
_______________


Consulta le pagine
Dettagli sul programma "Un milione di Alberi" (2016-2018)