zoumgest  ›  progetto
Il progetto
 
info
Il progetto
ZOUMgest è finanziato nell'ambito del I bando per progetti semplici dal Programma Operativo marittimo Italia Francia 2007 - 2013 per l’importo complessivo di €2.478.631,71. Il progetto ha per titolo “Zone umide: sistemi gestionali per integrare le attività antropiche e la tutela della natura” e ha l’obiettivo di fornire indicazioni gestionali delle zone umide che garantiscano l'integrazione tra le attività antropiche (pesca, agrozootecniche, turistico-ricettive, insediative) e la tutela della natura. Si realizza in 7 fasi per una durata complessiva di 3 anni (maggio 2009 - aprile 2012) e si articola in attività programmate in base ad uno specifico cronogramma.
Le fasi di lavoro sono così sintetizzabili:
1) Gestione, Monitoraggio e Rendicontazione. La fase prevede l’identificazione di un comitato di pilotaggio, in cui siano coinvolti tutti i partners di progetto, con funzioni di controllo delle attività, rispetto dei tempi, dei costi, degli adempimenti burocratici e di relazione con il Segretariato Tecnico Congiunto.
2) Analisi delle zone umide del territorio del partenariato. La fase prevede una raccolta cartografica e bibliografica delle informazioni disponibili relative agli aspetti biotici-naturalistici- fisici- morfologici- amministrativi e di qualità ambientale delle zone umide rappresentative del partenariato e di un loro intorno territoriale opportunamente definito. I dati raccolti saranno caricati in un apposito database con restituzione cartografica (GIS).
3) Identificazione degli impatti (positivi e negativi) sulle aree di indagine. Riguarda la raccolta cartografica e bibliografica di tutte le informazioni disponibili relative agli impatti e usi antropici dei territori circostanti le stesse zone umide e loro intorno come definiti nella fase precedente.
4) Proposte gestionali in aree pilota. La fase comprende: la scelta di una o più aree pilota tra le zone umide esaminate nelle fasi precedenti; una valutazione della qualità ambientale rispetto agli impatti per ciascuna area pilota e infine l'elaborazione di proposte gestionali in cui si persegue la conservazione e la tutela della biodiversità delle aree umide e la permanenza/valorizzazione di attività antropiche sostenibili. Le proposte gestionali sono supportate da analisi costi-benefici e altre valutazioni ambientali e economiche.
5) Applicazione di modelli gestionali in aree pilota. La fase prevede che siano applicati, nelle aree pilota scelte, i modelli gestionali identificati e predisposti nella fase 4.
6) Redazione di un documento descrittivo circa le esperienze di progetto. E’ la fase finale e di sintesi del progetto in cui si raccolgono tutte le informazioni ed esperienze gestionali svolte durante i 3 anni e si concretizzano nella redazione di un volume.
7) Comunicazione. La fase si sviluppa nel corso di tutti e tre gli anni di lavoro e consta di attività di informazione, divulgazione e diffusione del progetto e dei suoi risultati ed assicura il coinvolgimento attivo degli stakeholders quali gli operatori economici del comparto agro-zootecnico, della pesca e del turismo. Tali operatori partecipano alla identificazione dei modelli gestionali delle aree pilota e alla loro applicazione, garantendo la buona riuscita del progetto e la durata degli obiettivi nel tempo.

Le attività del progetto coinvolgono 8 partner istituzionali provenienti dalla Sardegna, dalla Corsica e dalla Toscana.

Consulta i documenti relativi alla Scheda Progettuale:

Descrizione sintetica progetto ZOUMgest
Quadro logico progetto ZOUMgest