Rete fiduciaria

Il Piano regionale di protezione civile per il rischio idraulico, idrogeologico e da fenomeni meteorologici avversi, approvato con D.G.R. n. 1/9 dello 08.01.2019, recepisce e supera la D.G.R. n. 59/22 del 3.11.2016 “Soglie puntuali idro-pluviometriche delle stazioni della rete fiduciaria di Protezione Civile e disciplina delle attività e produzione dei documenti da parte del Centro Funzionale Regionale Decentrato nella fase di monitoraggio e sorveglianza “ che conteneva le soglie puntuali idro-pluviometriche delle stazioni della rete fiduciaria.
A seguito delle recenti nuove installazioni, la rete fiduciaria in telemisura di Protezione Civile della Regione Sardegna è, attualmente, costituita da 149 stazioni.
Sono presenti i seguenti sensori:

123 pluviometri (per misurare la quantità di pioggia caduta
57 idrometri (per monitorare il livello dei fiumi e delle dighe)
118 termometri (per misurare la temperatura)
29 anemometri (per misurare l’intensità del vento)
11 igrometri (per misurare l'umidità relativa dell'aria)
22 radiometri (per la misura dell’irraggiamento solare)

L’attività di potenziamento della rete fiduciaria è tuttora in corso.
Per quanto riguarda gli idrometri, essa consentirà di disporre di una rete di 107 stazioni in telemisura per il rilevamento dei livelli nei fiumi/dighe, delle quali 72 per il monitoraggio del livello di corsi idrici, 30 per il monitoraggio del livello di invasi artificiali e 5 per il monitoraggio del livello idrico in corrispondenza di traverse o briglie. Sono in corso anche attività mirate ad aumentare in modo significativo la densità di stazioni pluviometriche. Grazie alla maggiore densità spaziale di stazioni pluviometriche e all’incremento di quelle idrometriche sui principali fiumi/corsi d’acqua della Sardegna sarà possibile migliorare la qualità della modellistica idrologica e idraulica relativa ai bacini idrografici della Sardegna, con particolare riguardo a quelli maggiori (la modellazione dei bacini maggiori, aventi una superfice alla foce maggiore di 400 Km², è prevista dalla Direttiva PCM 27.02.2004 ai fini della previsione della propagazione delle piene verso valle).

SOGLIE PLUVIOMETRICHE E IDROMETRICHE

Un aspetto estremamente significativo delle stazioni pluvio-idrometriche è legato alla possibilità offerta alle istituzioni locali di poter utilizzare i valori da loro misurati durante un evento come precursori dell’intensità dei fenomeni in corso, al fine di poter predisporre adeguate misure di messa in sicurezza del territorio.
A questo riguardo sono state determinate dal Servizio Idrogeologico e Idrografico dell’ARPAS, per tutte le stazioni pluviometriche, le soglie di altezza di pioggia hT(d) per i tempi di ritorno T di 20 e 100 anni e per le durate di precipitazione d di 1, 3, 6,12 e 24 ore.
Sulla base delle monografie di stazione prodotte dallo stesso Servizio e degli incontri sul territorio con le amministrazioni locali, curati dalla Direzione Generale della Protezione Civile, sono state individuate le soglie idrometriche speditive S1, S2 e S3. I livelli idrometrici sono stati individuati, come possibili precursori di criticità idrogeologiche e idrauliche interessanti i territori di valle, sulla base delle segnalazioni dei Comuni/province e grazie alla preziosa collaborazione del Genio Civile. In questo modo le soglie, che acquisiscono un significato ben preciso per le criticità del territorio, possono essere recepite all’interno della pianificazione di protezione civile a livello locale. Per alcune stazioni, per le quali si dispone all’attualità di soglie basate sul parametro della geometria della sezione di misura, sono in corso incontri di aggiornamento con le amministrazioni locali.

La principale modalità con la quale viene reso possibile al territorio di usufruire delle misure della rete fiduciaria è, durante la vigenza degli avvisi di criticità, la lettura ogni ora degli elaborati di monitoraggio denominati:

All. 1: ANALISI DELLA PIOGGIA REGISTRATA NELLE ULTIME 24 ORE DALLE STAZIONI PLUVIOMETRICHE DELLA RETE FIDUCIARIA
All. 2: PIOGGIA REGISTRATA NELLE ULTIME 24 ORE (diagrammi)
All. 3: ALTEZZE IDROMETRICHE REGISTRATE DALLE STAZIONI DELLA RETE FIDUCIARIA
All. 4: ALTEZZE IDROMETRICHE REGISTRATE (sezioni)

Ogni 3 ore una specifica analisi pluvio idrometrica è elaborata nel “BOLLETTINO DI MONITORAGGIO” (denominato All. A) nella sezione “analisi dei dati pluviometrici e idrometrici della rete fiduciaria di protezione civile”.
Tutti i documenti in parola sono pubblicati durante la vigenza degli avvisi di criticità nella sezione “evento in atto”:

La tabella con il riepilogo delle soglie pluviometriche è consultabile in questa scheda di approfondimento
La tabella con i valori delle soglie idrometriche è consultabile in questa scheda di approfondimento

MONOGRAFIE IDROMETRI

Il Servizio Idrogeologico e Idrografico dell’ARPAS ha redatto le monografie per ogni sito di osservazione. Ogni monografia contiene:
- riferimento del sito, le coordinate geografiche, zona di allerta e bacino idrografico di riferimento;
- estratti da diverse cartografie;
- massimi livelli idrometrici osservati;
- caratteristiche e tipologia di stazione;
- fotografie del sito;
- sezione trasversale alveo fluviale in corrispondenza della stazione di misura.

Sono di seguito consultabili le monografie delle stazioni di rilevamento dei livelli idrometrici in alveo:

1. Stazione teleidrometrica Fluminimannu a Decimomannu (ponte SS130)
2. Stazione teleidrometrica Fluminimannu a Furtei (ponte SS547)
3. Stazione Teleidrometrica Flumineddu ad Allai (Fiume Massari)
4. Stazione teleidrometrica Rio Badu Crabolu a ponte Badu Crabolu
5. Stazione teleidrometrica Rio Flumini Uri a San Vito
6. Stazione teleidrometrica Flumendosa a Ballao (ponte SP22)
7. Stazione teleidrometrica Rio Mannu di Porto Torres a Ponte Mulinu (Usini)
8. Stazione teleidrometrica Rio Terramaistus a Gonnosfanadiga
9. Stazione teleidrometrica Tirso a rifornitore Tirso (Illorai)
10. Stazione teleidrometrica Flumendosa a Isca Rena (Villasalto)
11. Stazioni teleidrometriche di Bartara (Cedrino a Galtellì)
12. Stazione teleidrometrica Onifai (Cedrino a Onifai)
13. Stazione teleidrometrica Su Mangano (Rio Sologo a Galtellì)
14. Stazione teleidrometrica Posada a Ponte San Martino (Torpè)
15. Stazione teleidrometrica Coghinas a Viddalba S.P. 33 (Viddalba)
16. Stazione teleidrometrica Riu Bade Crabile a Viddalba
17. Stazione teleidrometrica Padrongiano a Olbia (Ponte SS 125)
18. Stazione teleidrometrica Flumini Mannu a Las Plassas
19. Stazione teleidrometrica Riu Lanessi a Segariu
20. Stazione teleidrometrica Rio Quirra a Tertenia
21. Stazione teleidrometrica Riu Foddeddu a Tortolì
22. Stazione teleidrometrica Riu Pramaera a Lotzorai
23. Stazione teleidrometrica Fiume Tirso a Silì
24. Stazione teleidrometrica Rio Picocca a Monte Acuto
25. Stazione teleidrometrica Riu Cixerri a Villamassargia
26. Stazione teleidrometrica Fluminimannu a Villasor
27. Stazione teleidrometrica Rio Mogoro a Terralba
28. Stazione teleidrometrica Temo a Bosa
29. Stazione teleidrometrica Flumini Mannu di Pabillonis a Serra Pontis
30. Stazione teleidrometrica Fiume Coghinas a Ponte Ezzu (Bortigiadas)
31. Stazione teleidrometrica Rio Murmurei (Riu Gutturu Mannu) a Traversa Santa Lucia
32. Stazione teleidrometrica Flumendosa a Ponte di Ferro
33. Stazione teleidrometrica Riu Stanali a Pramas
34. Stazione teleidrometrica Riu Palmas a Ponte SS195
Torna su