Stemma Regione Sardegna


Agenzia regionale per l'attuazione dei programmi in campo agricolo e per lo sviluppo rurale (Laore)

Via Caprera, 8 - 09123 Cagliari


Gerolamo Solina
linea diretta 070/60262001
fax

laoresardegna@agenzialaore.it


Direzione generale

Attività
L'Agenzia regionale per l’attuazione dei programmi in campo agricolo e per lo sviluppo rurale, denominata LAORE Sardegna, è stata istituita con la legge regionale n. 13 del 2006. Promuove lo sviluppo dell’agricoltura e delle risorse ittiche, lo sviluppo integrato dei territori rurali, la compatibilità ambientale delle attività agricole; favorisce la multifunzionalità delle aziende agricole, le specificità territoriali, le produzioni di qualità e la competitività sui mercati. A tal fine l’Agenzia: • fornisce assistenza tecnica a soggetti sia pubblici che privati, nel rispetto delle norme che regolano i principi di libera e leale concorrenza; • cura l’informazione, la divulgazione, la valorizzazione e la formazione nel settore dell’agricoltura, della zootecnia e delle risorse ittiche; • coordina l’attività di integrazione all'interno delle filiere agricole e delle risorse ittiche, dei distretti agroalimentari e dei distretti rurali; • favorisce la valorizzazione delle produzioni agroalimentari, delle biodiversità regionali e dei prodotti tipici; • promuove la diffusione della cultura d’impresa; • agisce da intermediario tra il sistema produttivo e la ricerca al fine di favorire un efficace trasferimento sul territorio delle innovazioni di processo e di prodotto nonché trasferire alle istituzioni deputate alla ricerca le esigenze evidenziate dal sistema delle imprese; • promuove e divulga l’attuazione delle normative relative alla disciplina delle coltivazioni, degli allevamenti e delle risorse ittiche, all'igiene delle produzioni agricole e alla tutela dell’ambiente, all'adozione di marchi di tutela dell’origine delle produzioni agricole ; • promuove e partecipa, anche in accordo con altri enti e soggetti pubblici e privati, a progetti di interesse regionale, interregionale, nazionale e comunitario in materia di servizi di sviluppo agricolo integrato, nell'ambito di accordi di programma e di apposite convenzioni, privilegiando forme di progettazione partecipata e di associazionismo tra imprese; • svolge ogni altro compito affidatole dalla Regione nell'ambito della programmazione regionale agricola; • svolge i compiti di cui alla legge regionale 6 settembre 1976, n. 44 (Riforma dell’assetto agro-pastorale) e, ad esaurimento, i compiti assegnati dalla legge di riforma fondiaria. L’Agenzia può, sulla base di convenzioni quadro approvate dalla Giunta regionale, instaurare rapporti di collaborazione, consulenza, servizio e promozione con le altre pubbliche amministrazioni e con le Agenzie. L’Agenzia può, mediante apposite convenzioni, istituire forme di collaborazione con soggetti pubblici e privati già operanti nel campo dell’assistenza tecnica a favore degli imprenditori agricoli, zootecnici e del settore delle risorse ittiche. L’Agenzia inoltre ha il compito di: • promuovere la divulgazione a favore di operatori e delle imprese di norme, regolamenti, bandi, procedure regionali, nazionali e comunitarie a supporto dell’applicazione delle politiche regionali di comparto, di filiera e per lo sviluppo rurale; • promuovere forme di aggregazione delle produzioni agroalimentari; • fornire assistenza tecnologica a supporto dei processi di trasformazione dei prodotti; • curare la raccolta e l’elaborazione dei dati statistici nel comparto agricolo e di quello delle risorse ittiche; • svolgere il ruolo di autorità designata allo svolgimento di interventi di consulenza aziendale; • fornire, attraverso lo strumento dello sportello unico informazione e assistenza nella presentazione di pratiche e istanze; • svolgere, attraverso lo strumento dello sportello unico, il ruolo di front-office dell’Amministrazione Regionale nei procedimenti, fornendo informazioni sullo stato degli stessi; • fornire supporto alle Amministrazioni Locali nella attuazione di programmi e progetti di sviluppo territoriali anche attraverso la partecipazione a processi di progettazione integrata di filiera e di territorio e ogni forma di programmazione negoziata; • svolgere attività di assistenza tecnica per lo sviluppo del comparto dell’acquacoltura e della pesca; • promuovere lo sviluppo agricolo e rurale anche attraverso un utilizzo razionale del suolo e delle risorse idriche, in un contesto di compatibilità ambientale delle attività agricole.

© 2017  Regione Autonoma della Sardegna