Prova la versione BETA del sito e invia la tua opinione
Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


1. Spostamenti all'interno del territorio regionale

Sì, salvo diverse specifiche disposizioni delle autorità locali. Deve essere rispettato il divieto di assembramento e comunque in prossimità della propria abitazione. È consentito, l’accesso dei minori, insieme ai familiari o altre persone abitualmente conviventi o deputate alla loro cura, alle aree gioco all’interno di parchi, ville e giardini pubblici, per svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto nel rispetto delle linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia. Tra i parchi e i giardini pubblici rientrano anche i parchi e i giardini aperti gratuitamente al pubblico, afferenti a musei e ad altri istituti e luoghi della cultura.
E' consentito svolgere attività motoria all’aperto nel rispetto delle norme di distanziamento e senza alcun assembramento.
L’attività sportiva di base individuale, di squadra e di contatto può essere svolta nei parchi pubblici e privati, nelle aree attrezzate all’aperto, negli spazi all’aperto di centri e circoli sportivi, pubblici e privati del proprio Comune o, nel rispetto delle disposizioni relative agli spostamenti, di un altro Comune.
La pesca sportiva, sia sotto forma di attività amatoriale che di allenamento, potrà continuare ad essere praticata, in quanto attività che si svolge in forma individuale e all'aperto, fermo restando il rispetto del distanziamento sociale e del divieto di assembramento. Le gare si potranno svolgere solo se ritenute di interesse nazionale tramite provvedimento del CONI o del CIP.
Non sono imposti limiti per far visita ai parenti. In ogni caso è sempre consigliato mantenere le distanza di sicurezza e la mascherina.
Gli spostamenti all’interno del proprio comune sono sempre consentiti, senza limite di orario.
Gli spostamenti all’interno del territorio regionale sono sempre consentiti senza limiti di orario

Consulta anche