Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AMBIENTALE DELLA SARDEGNA

Commercializzazione dei materiali forestali di moltiplicazione

interno di un bosco
Norme sulla commercializzazione dei materiali forestali di moltiplicazione
Le nuove norme sulla commercializzazione dei materiali forestali di moltiplicazione che fanno capo al Corpo forestale e di vigilanza ambientale e interessano anche l’Assessorato dell’agricoltura e riforma agro-pastorale, descrivono, secondo quanto stabilito dal Decreto legislativo 386/2003 e dalla Determinazione della Direzione generale dell’Ambiente (n.154 del 18.03.2016) un nuovo percorso che riguarda l’amministrazione Regionale e i soggetti privati

Questo nuovo percorso coinvolge:

- il Corpo forestale e di vigilanza ambientale per il rilascio delle procedure autorizzative di verifica dei materiali di base ai fini dell’ammissione, il controllo degli stessi e la verifica del mantenimento nel tempo dei requisiti di ammissione;

- l’Assessorato dell’agricoltura e riforma agro-pastorale per la richiesta di iscrizione al Registro ufficiale dei fornitori;

- i privati per la tenuta del registro di carico e scarico dei vegetali forestali e l’etichettatura dei materiali.
Registro regionale dei materiali di base.
Il “Registro regionale dei materiali di base” contiene le informazioni relative ad ogni popolamento classificato per la raccolta di materiale forestale di moltiplicazione.
Richiesta di iscrizione unità di ammissione sul registro ufficiale dei materiali di base
La richiesta d’iscrizione al Registro regionale dei materiali di base con allegata la scheda dei materiali di base forestali deve essere inoltrata dagli interessati al Servizio Ispettorato ripartimentale.
Raccolta dei materiali di base
La raccolta di materiale forestale di moltiplicazione dalle “Unità di ammissione” (boschi), iscritte nel Registro regionale può essere effettuata dai soggetti titolari della Licenza per la produzione, conservazione, commercializzazione e distribuzione di materiale di moltiplicazione forestale, rilasciata dal Servizio Fitosanitario Regionale.
Modalità operative della raccolta
Le modalità di raccolta e la quantità di sementi raccolte devono essere tali da non compromettere la rinnovazione naturale del bosco.
Richiesta del certificato di identità
Entro 10 giorni dalla data dell’avvenuta raccolta, i soggetti autorizzati trasmettono al Servizio Ispettorato ripartimentale competente per territorio, con un unico modulo, la comunicazione di avvenuta raccolta e la richiesta del “Certificato principale di identità”
Rilascio del certificato di identità
Entro 10 giorni dal ricevimento della richiesta il Servizio Ispettorato ripartimentale rilascia al titolare della licenza il “Certificato principale di identità”
Richiesta della consistenza del materiale forestale di moltiplicazione
Entro il mese di novembre di ciascun anno il Servizio Vigilanza e coordinamento tecnico del CFVA invia ai produttori la richiesta di compilazione della apposita scheda di rilievo.
Registro ufficiale dei fornitori di materiali forestali di moltiplicazione
La Regione Sardegna con atto dirigenziale del Servizio Produzioni dell’Assessorato dell’agricoltura e riforma agro-pastorale ha istituito il Registro ufficiale dei fornitori di materiali forestali di moltiplicazione
Registro di carico e scarico dei vegetali forestali
Il Registro di carico e scarico dei vegetali forestali (di seguito Registro) deve essere tenuto presso ciascun centro aziendale nel quale avviene la produzione di detti materiali
Commercializzazione dei materiali forestali di moltiplicazione
I materiali di moltiplicazione sono commercializzati esclusivamente in partite omogenee, muniti di etichette o cartellini di qualsiasi materiale purche' integri e ben leggibili.
1-10 di 12