Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AMBIENTALE DELLA SARDEGNA

EMISSIONI IN ATMOSFERA

Domanda
Nella zona dove sono residente ormai da molti giorni la mattina presto, tra le ore 5:00 e le ore 8:00, si sente un odore acre di bruciato talmente forte da svegliarmi e darmi difficoltà respiratorie. Cosa è possibile fare?
Risposta
L'odore segnalato può avere origine da fattori diversi. Ipotizzando che si tratti di emissioni in atmosfera da parte di un'attività produttiva soggetta ad autorizzazione, può segnalare il problema alla Provincia e/o al Comune di residenza (generalmente alla Polizia Locale/Municipale).
Gli Uffici, una volta effettuate le verifiche amministrative, si possono rivolgere all'ARPAS per richiedere misure sulle emissioni in atmosfera.
----------------------------------------
Domanda
Studente di Ingegneria: vorrei acquisire i dati riguardanti il particolato aerodisperso nell’area vasta di Cagliari. In particolare servirebbero le concentrazioni medie giornaliere di PM 10 e PM 2,5 registrate negli anni 2013/2014/2015 dalle centraline della rete di monitoraggio. Faccio questa specifica richiesta in quanto questa serie di dati verranno utilizzati per la redazione di una tesi di laurea.
Risposta
Serve ricevere la richiesta formale del Relatore della tesi. Inoltre, per procedere alla elaborazione dei dati, è necessario acquisire alcuni chiarimenti.
In particolare le zone indentificate nella zonizzazione della qualità dell'aria regionale (Delibera di Giunta n.52/19 del 10/12/2013), non prevedono una zona coincidente con l'area vasta (comprendente i comuni di Cagliari, Assemini, Capoterra, Decimomannu, Elmas, Maracalagonis, Monserrato, Pula, Quartu Sant’Elena, Quartucciu, Sarroch, Selargius, Sestu, Settimo San Pietro, Sinnai, Villa San Pietro) identificata in altri documenti di pianificazione regionale.
La zonizzazione sulla qualità dell'aria prevede infatti 5 zone con aggregazioni comunali diverse:
IT2007 - Agglomerato di Cagliari (comuni di Cagliari, Elmas, Monserrato, Quartu Sant’Elena, Quartucciu, Selargius)
IT2008 - Zona urbana (comuni di Sassari e Olbia)
IT2009 - Zona industriale (comuni di Assemini, Capoterra, Sarroch, Portoscuso e Porto Torres)
IT2010 - Zona rurale (comprendente tutti i restanti comuni della Sardegna)
IT2011 - Zona Ozono (comprendente tutti i comuni della Sardegna tranne qualli dell'Agglomerato di Cagliari)
Pertanto, per poter procedere all'estrazione dati giornalieri di PM10 e PM2,5, è necessario che venga fornito l'elenco esatto delle stazioni d'interesse.
A riguardo si consulti la pagina internet su SardegnaAmbiente/monitoraggi/aria/Qualità dell'aria dove sono disponibili varie informazioni tra cui le relazioni annuali sulla qualità dell'aria (dal 2005 al 2015). Nella relazione 2014 sono presenti mappe delle stazioni suddivise, in base alla nuova zonizzazione, per agglomerato, zone, aree. I dati 2013 e 2015 sono da subito disponibili, mentre per i dati 2016, come tutti gli anni, sono attualmente in corso le operazione di validazione e consolidamento dei dati annuali, che si concluderanno entro il 31/03/2017. Pertanto i dati ufficiali 2016 della rete saranno disponibili a partire da aprile 2017.
I dati sono disponibili gratuitamente in formato accessibile .csv ; l’uso dei dati è concesso a patto che se ne indichi la fonte ed è vietata in ogni caso la cessione di tutti i dati forniti a terzi.