Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AMBIENTALE DELLA SARDEGNA

Acque di balneazione: monitoraggio anno 2017

Torre del pozzo (Cuglieri)
16.03.2018

Nella gestione delle acque di balneazione della Sardegna, l’Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente della Sardegna (ARPAS) fornisce l’informazione necessaria ai soggetti coinvolti: il Ministero, la Regione e i Comuni, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.
Tali informazioni oltre ad attivare i sistemi di “allerta” per la tutela del bagnante in tempo reale, con il coinvolgimento dei Comuni costieri, permettono di avviare l’adozione di misure di intervento volte ad adeguare gli impianti di trattamento dei reflui alle dimensioni dell’utenza servita e alla sensibilità del corpo idrico recettore.

Le strutture dell’ARPAS che hanno curato la redazione del Rapporto 2017 sul monitoraggio delle acque di balneazione sono il Dipartimento Cagliari e Medio Campidano e il Servizio Rete laboratori e misure in campo dell’Area Tecnico scientifica.

Nel documento sono riportati i primi risultati relativi all’elaborazione dei dati analitici prodotti nel 2017, relativi a 4.274 campioni prelevati dalle Aziende Sanitarie Locali, e di quelli degli anni 2014 - 2015 - 2016. L’esame evidenzia che delle 661 acque di balneazione monitorate nel 2017: il 99,4% è risultato idoneo alla balneazione e conforme agli obiettivi della direttiva di settore 2006/7/CE, con il 98,3% delle acque in qualità eccellente.

Un cenno specifico merita il monitoraggio della microalga bentonica Ostreopsis cf. ovata che viene effettuato con continuità dal 2008-2009 in alcune stazioni della Sardegna.

Documenti e link correlati: :
- Acque di balneazione della Sardegna - Monitoraggio anno 2017 [file.pdf]