Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AMBIENTALE DELLA SARDEGNA

Monitoraggio di Ostreopsis cf. ovata lungo le coste della Sardegna

Calamosca, Cagliari
Ultimo aggiornamento 16.10.2020

L’ARPA Sardegna effettua ogni anno il monitoraggio della specie algale potenzialmente tossica Ostreopsis cf. ovata e delle altre microalghe bentoniche nell’ambito della strategia nazionale di controllo dei fenomeni di fioritura, in ottemperanza a quanto previsto nei Decreti Ministeriali attuativi del Decreto Legislativo n.116/2008 (vedi scheda informativa "L'alga Ostreopsis").

Il sistema di sorveglianza e il relativo piano di campionamento rispondono a quanto indicato nelle "Linee guida per la gestione delle fioriture negli ambienti marino costieri in relazione a balneazione e altre attività ricreative", pubblicate dall'Istituto Superiore di Sanità nel Rapporto ISTISAN n. 14/19. (apri link), richiamate all'art. 3 del Decreto Ministeriale 19 aprile 2018 di modifica del Decreto Ministeriale del 30 marzo 2010.

Il campionamento viene effettuato dai Dipartimenti di Sassari e Gallura e di Cagliari e Medio Campidano e le analisi sono effettuate dai Laboratori di Sassari e Cagliari.
Il monitoraggio viene effettuato nel periodo estivo con frequenza quindicinale o mensile da giugno a settembre, e in caso di fioritura algale i campionamenti possono essere intensificati. Le stazioni di monitoraggio sono complessivamente cinque, tre stazioni ricadenti nella parte nord occidentale dell’Isola: Alghero “Las Tronas“ (MYAL), Porto Torres “Acque dolci” (MYPT) e Castelsardo “La Marina” (MYCS) e due stazioni ricadenti nella costa sud nel Golfo di Cagliari “Cala Mosca” (MYCA) e Nora (MYNO).

Al fine di avere un costante feedback sugli aspetti sanitari ed epidemiologici, tutte le fioriture della microalga bentonica che indichino casi di allerta o emergenza sanitaria, come previsto nell’allegato Capitolo B2 - Rapporto ISTISAN 14/19, oltre a comportare un'intensificazione della frequenza di campionamento vengono comunicate alle strutture sanitarie locali, per permettere al personale medico di poter effettuare valutazioni relative alla “sindrome clinica da Ostreopsis ovata”. Inoltre, detti superamenti vengono comunicati al Comune di pertinenza ed agli Enti Regionali e Ministeriali preposti alla valutazione della qualità delle acque destinate alla balneazione per gli adempimenti previsti dalla normativa di riferimento.

Campionamenti
- Tabella campionamenti settembre 2020 [file.pdf]
- Tabella campionamenti agosto 2020 [file.pdf]
- Tabella campionamenti luglio 2020 [file.pdf]
- Tabella campionamenti giugno 2020 [file.pdf]
- Tabelle campionamenti 2019 [file.pdf]
- Tabelle campionamenti 2018 [file.pdf]

Comunicazioni
- Comunicazione 25130/2020 del 31 luglio 2020
- Comunicazione 23693/2020 del 21 luglio 2020
- Comunicazione 23337/2020 del 17 luglio 2020

Documenti e link correlati:
- Rapporto ISTISAN n. 14/19 - Istituto Superiore di Sanità
- Monitoraggio di Ostreopsis cf. ovata lungo le coste della Sardegna (giugno-settembre 2017)
- Monitoraggio di Ostreopsis cf. ovata lungo le coste della Sardegna (giugno-settembre 2015)
- Campagna monitoraggio di Ostreopsis ovata nel periodo giugno-settembre 2014
- Campagna monitoraggio di Ostreopsis ovata nel periodo giugno-settembre 2013
- Campagna monitoraggio di Ostreopsis ovata nel periodo giugno-agosto 2012
- Campagna monitoraggio di Ostreopsis ovata nel periodo giugno-agosto 2011
- Fioritura algale di Ostreopsis ovata ad Alghero stagione estiva 2009
- Acque marino-costiere: monitoraggio delle microalghe bentoniche 2009