Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AMBIENTALE DELLA SARDEGNA

Natura e biodiversità

Monumenti naturaliIstituiti Monumenti Naturali ai sensi della L. R. 31/89 la ”Roverella di Illorai” - l”Agrifoglio di Desulo” - il ”Castagno di Bortigiadas”
L’Assessore della difesa dell’ambiente Donatella Spano, a conclusione del procedimento istitutivo previsto dalla L. R. 31/89, ha firmato i decreti che istituiscono quali Monumenti Naturali tre Grandi Alberi: la ”Roverella di Illorai”, in provincia di Sassari, l”Agrifoglio di Desulo” in Provincia di Nuoro, il ”Castagno di Bortigiadas” in Provincia di Olbia Tempio. I provvedimenti hanno l’obiettivo prioritario della tutela di questi Grandi Alberi e della promozione economica del territorio.
Parchi Gutturu Mannu e TepiloraIstituzione del parco regionale Gutturu Mannu e del parco regionale di Tepilora
Il Consiglio regionale ha approvato i disegni di legge proposti dalla Giunta regionale che istituiscono il “parco naturale regionale di Gutturu Mannu” e il il “parco naturale regionale di Tepilora”. I due parchi hanno l’obiettivo prioritario della tutela dell'ambiente e della promozione economica del territorio.
Video provaEccezionale lieto evento a Cala Sinzias, nate 45 tartarughe Caretta caretta
Dopo ben 70 giorni di incubazione dalla deposizione avvenuta l’11 luglio, sono nate 45 tarta-rughine. I primi 44 piccoli sono emersi dal nido poco dopo le ore 23 del 19 settembre in condizioni meteo-marine proibitive: le potenti onde, originate dai forti venti di scirocco e levante nei due giorni antecedenti la schiusa fino a poche ore prima, non hanno permesso che guadagnassero il mare da soli; per garantire la loro sopravvivenza si è reso necessario accompagnarli in mare aperto e liberarli in uno specchio acqueo protetto dal moto ondoso.
Piro piro piccoloEccezionale intervento di microchirurgia su un Piro piro piccolo.
Nei giorni scorsi un Piro piro piccolo (Actitis hipoleucos, Linnaeus 1758), è stato soccorso da un cittadino di S. Antioco e portato alla locale stazione del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale. I Forestali, dopo aver preso in consegna il piccolo paziente, lo hanno portato al Centro Veterinario S. Ranieri di Villamassargia
pernici sardeCalendario venatorio 2014 - 2015
L’Assessore della Difesa dell’Ambiente con il Decreto n. 1 del 28.07.2014 ha emanato il calendario venatorio per la stagione venatoria 2014-2015, così come deliberato dal Comitato regionale faunistico nella seduta del 25.07.2014.
Nidificazione tartarugaEccezionale nidificazione di Tartaruga marina a Cala Sinzias, Castiadas
Nella notte di venerdì 11 luglio una tartaruga marina Caretta caretta ha deposto le uova nella spiaggia di Cala Sinzias in comune di Castiadas. Un volontario delle Guardie Ambientali ha notato casualmente l’animale impegnato a scavare una buca per il nido. Prontamente ha aller-tato il suo referente e quindi l’AMP di Capo Carbonara, uno dei 7 partner della Rete regionale per la conservazione della fauna marina intervenuta, poi, congiuntamente al Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale. La deposizione si è conclusa con il ritorno in mare della tartaruga.
Salmo Cetti“Protocollo d’intesa per la tutela della trota sarda”: Azioni di ripopolo dei fiumi sardi
Il Servizio Tutela della Natura dell'Assessorato della difesa dell'ambiente della Regione Sar-degna, in collaborazione con l’Ente Foreste, l’Università degli Studi di Cagliari, il Comune di Sadali e la Comunità Montana Sarcidano - Barbagia di Seulo, sta attuando un progetto per il ripristino delle popolazioni autoctone di Trota sarda (Salmo cetti ex macrostigma) attraverso
la reintroduzione degli esemplari della forma pura in quattro siti idonei.
Su tali siti è in via di emanazione un provvedimento di divieto di pesca da parte dell’Assessorato dell’Agricoltura competente in materia di pesca. Il progetto mira anche alla sensibilizzazione sull’importanza che la specie riveste nell’ambito della tutela della biodiversità in Sardegna.
Parco di Molentargius QuartuApprovato il Quadro di azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 regionale (PAF)
La Giunta Regionale nella seduta del 17 giugno ha approvato il “Quadro di azioni prioritarie” (Prioritized Action Framework, PAF) per Rete Natura 2000. Si tratta di un documento previsto dalla Direttiva 92/43/CEE (art. 8), che individua strategie e azioni prioritarie da porre in essere per la Rete Natura 2000, favorendo la possibilità di ricorrere a differenti fonti di finanziamento affinché la tutela della biodiversità sia integrata nei programmi operativi della programmazione 2014-2020.
Delfino di S'Ena ArrubiaIl “delfino” di S’Ena Arrubia è tornato libero
Il “delfino”, che 22 giorni fa era entrato all’interno dello Stagno di S’Ena Arrubia, nel primo pomeriggio di giovedì ha ripreso la sua strada verso il mare. Le operazioni di liberazione erano state programmate da giorni da una task force di esperti e pescatori coordinati dal Servizio Tutela della natura dell’Assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione Sardegna.
Larve di MalacosomaLotta ai defogliatori della sughera
E’ in corso di esecuzione il Programma 2013-2014 di lotta ai defogliatori della sughera proposto dal Tavolo tecnico fitosanitario per le piante forestali. L’intervento 2014 interessa 13.000 ettari di sughereta nei Comuni di Ploaghe e Chiaramonti, Illorai, Bono e Bottida (Prov. di Sassari), Iglesias e Fluminimaggiore (Prov. del Sulcis-Iglesiente), Bitti (Prov. di Nuoro).
21-30 di 211